Comprare su AliExpress [RISPARMIO ASSICURATO]


Non conosci AliExpress? Sei sicuro di vivere sul pianeta terra? No eh? Bene!

Oggi scoprirai un nuovo mondo dove fare acquisti online al prezzo più basso che esista. Ti spiegherò come acquistare su questo famosissimo centro commerciale online dove troverai sicuramente tutto ciò cerchi. Ma attento non è sicuro al 100% per questo dovrai seguire le mie indicazioni così da non incappare in problemi. Ti assicuro che risparmierai notevoli somme di denaro. Leggi tutto


Come riconoscere email di spam, false e virus


Arrivano a tutti, ecco come riconoscerle…

Hai notato sicuramente email molto strane che ti chiedono di modificare i dati al tuo conto, ti offrono un bonus sulla ricarica telefonica accedendo da un link, oppure email di un lontano parente che ti ha lasciato una cospicua eredità. Diffidate!
Oggi ti spiegherò come riconoscere una email veritiera da una falsa così da non incappare in virus e/o truffe (SPAM). Leggi tutto


Come fare screenshot da pc, smartphone e tablet


Sì lo so, fare uno screenshot è una cosa molto semplice da fare, ma se questa è la tua prima volta occorre un piccolo aiuto.

La gente ormai dà per scontato che tutti sappiano utilizzare il computer, gli smartphone e tutte le diavolerie elettroniche di oggigiorno. Ma si dia il caso che questa turbolenta innovazione è apparsa nella quotidianità da appena 10 anni. E ancora oggi moltissime persone non sanno adoperare un computer né uno smartphone, tablet, ecc…

Questo perché l’innovazione è piuttosto recente ma non ce ne accorgiamo purtroppo, e quindi si snobbano, senza alcun motivo, le persone che per la prima volta approcciano a questi terminali.

Oggi quindi scoprirai finalmente come si fa uno screenshot, ovvero una foto allo schermo, in tutti i device che lo permettono.

Seguimi attentamente.

Come fare uno screenshot da pc

Catturare un’immagine di schermata sui pc è molto semplice, sono presenti diverse funzioni ma analizzerò quelle più semplici e immediate.

Fare screenshot su Windows

  • Via pulsanti – schermata intera

Se hai un pc fisso e vuoi catturare l’intera schermata basterà cliccare su ‘Start‘ + ‘Stamp‘.
Start è il pulsante con la bandierina divisa in 4, che trovi tra Ctrl e Alt in basso a sinistra sulla tua tastiera.
Stamp è un pulsante che puoi trovare anche sotto altre diciture ma che si trova sempre subito dopo il pulsante F12.

Se hai un portatile, potresti dover premere prima il tasto Fn per dare la funzione a Stamp di catturare la schermata, e quindi digitare insieme il tasto Start + Stamp.

Dove finiscono le immagini catturate?

In questo modo i tuoi screenshot saranno salvati automaticamente nella cartella immagini predefinita del tuo computer all’interno di una nuova cartella denominata ‘Catture di schermata’ o ‘Screenshot’.

  • Via software – schermata personalizzata

Se invece desideri catturare una porzione di schermo a tuo piacimento, dovresti utilizzare un programma che è già disponibile su tutte le versioni più recenti di windows.

Il software di cui parlo si chiama Snipping Tool – Strumento di cattura.
Per aprirlo clicca su Start, poi su Tutti i programmi e cerca il programma (ha un’icona con una forbice).
Puoi anche trovarlo cliccando su Cerca, inserisci Snipping Tool o Strumento di cattura e apri il programma.

Strumento di cattura - Snipping toolA questo punto puoi cliccare sulla freccetta accanto a ‘Nuovo‘ e decidere la forma della tua cattura, che può essere libera, rettangolare, a singola finestra oppure l’intera schermata. Per effettuare lo screenshot clicca su ‘Nuovo‘ e procedi alla cattura della schermata. Avrai la possibilità di applicare alcune modifiche prima di salvare l’immagine acquisita dove ritieni più opportuno.

Come fare uno screenshot da smartphone

Android è oggi il sistema operativo più diffuso per i sistemi elettronici portabili come gli smartphone e tablet per questo motivo avremo un quadro chiaro su questi dispositivi.

Anche su android è molto semplice effettuare uno screenshot, vediamo come.

Fare screenshot su Android

  • Via pulsanti – schermata intera

Se hai uno smartphone con sistema operativo android puoi procedere in diversi modi. Ogni cellulare ha più o meno le stesse funzioni, fatta eccezione per i top di gamma.

Prova ad utilizzare una delle combinazione sotto illustrate:

  1. Tieni premuti per qualche istante i tasti Home + Power insieme. Il tasto home è il pulsante che si trova in basso al centro del tuo smartphone. Mentre il tasto power è quello che premi per accendere o spegnere il tuo dispositivo.
  2. Tieni premuti per qualche istante i tasti Power + Volume insieme. Il tasto del volume da premere solitamente è quello per abbassare il volume quindi in giù.

Se la composizione è corretta sentirai il suono dello scatto come quando scatti una foto, e troverai la schermata appena acquisita in Galleria nella cartella Screenshot.

Con alcuni smartphone come il Samsung Galaxy 5, si ha la possibilità di attivare la funzione di acquisizione schermata nelle impostazioni (in Movimenti e controlli) ed effettuare lo screenshot passando semplicemente la mano sul dispositivo da destra a sinistra o viceversa.

In questo modo acquisirai l’intera schermata del tuo smartphone e tutti i file acquisiti saranno salvati sulla cartella screenshot in galleria.

  • Via applicazioni – schermata personalizzata

Se desideri utilizzare un’applicazione per acquisire le schermate puoi scaricare Rapido Screenshot o Screenshot Facile.

Con queste applicazioni puoi personalizzare la tua schermata eliminando alcune porzioni e introducendo nuove funzioni come: inserimento di testo, ritaglio schermata, disegnare sulla schermata, modificare la posizione delle immagini salvate, ecc…

Per far funzionare tali applicazioni occorre che siano aperte e attive, cliccando su inizia acquisizione o inizia a scattare.

Ti ricordo che puoi anche utilizzare applicazione di modifica immagini già presente nel tuo sistema. E quindi quando acquisisci con il metodo classico i tuoi screenshot puoi successivamente modificare l’immagine andando sulla galleria, poi sullo screenshot oggetto di modifiche e cliccare su Studio, Ritaglia, Modifica, ecc…
In tal caso le immagini modificare verranno salvate su una cartella apposita.

Come fare uno screenshot da tablet

Per acquisire una schermata da tablet con sistema operativo android, puoi seguire le stesse indicazioni su descritte nella sezione smartphone. Pertanto puoi utilizzare la soluzione 2 via pulsanti, oppure scaricare un’applicazione apposita per effettuare screenshot dal tuo tablet.

Infine

Spero di esserti stato d’aiuto nella tua prima volta. Finalmente sai fare anche tu gli screenshot. In segno di tua gratitudine, sarei felice se cliccassi su +1 di google. 😉

 


Risparmiare sulle spedizioni online [IoInvio, SpedireWeb]


Sei stanco di pagare tanti soldi per spedire i tuoi pacchi in posta? Sì lo so hai pensato di provare un servizio online che venga a prendere il pacco fino a casa però non sei sicuro di quale scegliere.
Bene, oggi scoprirai quali sono i migliori servizi online per le spedizioni di un pacco in Italia. Ti dico già da subito che il ritiro viene effettuato dove vuoi e la consegna avviene solitamente entro 2/3 giorni lavorativi.

3, 2, 1, iniziamo!

Quali servizi per un’esigenza così importante?

Per effettuare spedizioni sfruttando i servizi web esistono davvero tantissime soluzioni ma spesso sono l’una la brutta copia dell’altra. Quelli davvero funzionanti e che presentato diversi vantaggi aggiuntivi sono 2: SpedireWeb e IoInvio. (Da tenere sotto controllo anche spedire.com)

Per onor di cronaca cito anche gli altri servizi più conosciuti: spedire.com, spediresubito.com, truckpooling.it, spediamo.it, sendabox.it, spediscionline.it, spedirelowcost.it.

Spedizioni con IoInvio

IoInvio è il servizio ideato da Poste Italiane in collaborazione con SDA (Gruppo Poste Italiane). Questo servizio è effettivamente il più economico e intuitivo in quanto si appoggia ai vettori SDA sfruttando una politica dei prezzi molto competitiva con una resa del servizio molto alta e un’ottimo rapporto qualità prezzo.

Le spedizioni con IoInvio dopo essere state ritirate al domicilio vengono consegnate entro 2/3 giorni lavorativi successivi pertanto con pochi spiccioli si può ottenere un servizio di spedizione semplice, economico e veloce. Il suo vantaggio è quello di consegnare in tutta Italia senza sovrapprezzo per il carburante. Pertanto si presenta come il servizio più omogeneo d’Italia.

Con IoInvio possono essere spedite buste fino a 1 kg e pacchi (compresi pallet) fino a 100 kg.

I costi sono indicati di seguito:

Io Invio tariffe spedizioni nazionali

Per controllare i costi per le spedizioni internazionali ti rimando al sito ufficiale www.ioinvio.it.

Con IoInvio hai la possibilità di invitare i tuoi amici tramite email e guadagnare dalle loro spedizioni 0,10€ ogni volta che utilizzano il servizio. A proposito, se vuoi ricevere uno sconto del 15% sulla prima spedizione lascia un commento così che possa invitarti tramite email al servizio di IoInvio usufruendo dello sconto benvenuto.

È inoltre possibile richiedere sconti del 3% e 5%, rispettivamente oltre 10 e 20 spedizioni mensili. Puoi anche fare una ricarica al platfond e ricevere un bonus in base all’importo ricaricato.

Il suo svantaggio è il servizio clienti a pagamento. Ma questo problema può essere aggirato contattando l’assistenza tramite email o ticket nel proprio pannello di controllo. In genere rispondono entro 24H.

Spedizioni con SpedireWeb

SpedireWeb è un altro servizio innovativo, sicuramente il più famoso online. Durante la sua storia ci sono stati alcuni turbolenti cambiamenti di vettore che hanno procurato diversi disservizi ma adesso sono tornati a sfruttare la rete di SDA garantendo quindi un servizio più efficiente e qualitativamente più elevato.

Il servizio funziona pressapoco come IoInvio. Solo che per le spedizioni verso la Sicilia e verso i comuni disagiati è richiesto un supplemento di 1€.

I vantaggi sono molteplici, come il risparmio sul numero di spedizioni giornaliere a partire da 5 ad oltre 51. Inoltre è sempre possibile ricaricare il platfond per ricevere un bonus immediato che varia tra 2€ e 32€, in base all’importo ricaricato.

La fascia dei prezzi è piuttosto competitiva:

SpedireWeb tariffe spedizioni nazionali

Puoi anche invitare i tuoi amici attraverso link, banner, email, sms, facebook e guadagnare 0,10€ per ogni spedizione che effettuano. Oppure associare il tuo account facebook e/o eBay per guadagnare un buono sconto del 15% su una spedizione. Lasciami un commento così posso inviarti il buono sconto.

 

Il servizio clienti è un normale numero fisso per cui se hai promozioni attive sulle tue utenze puoi chiamare gratis, oppure puoi sfruttare i ticket o le email.

Inoltre è da considerare il pannello di controllo molto intuitivo e moderno, al passo coi tempi.

Conclusioni

È logico che i servizi su citati sono rivolti ad un pubblico di privati in quanto un’azienda che effettua molteplici spedizioni trova sicuramente più conveniente stipulare un contratto con partita iva presso uno dei corrieri italiani più rinomati (ad esempio BRT, SDA, TNT) e risparmiare notevolmente sulle spedizioni.

È interessante però la funzione invita un amico in entrambi i servizi poiché organizzando una buona rete di amici che spediscono è possibile guadagnare ed effettuare le proprie spedizioni praticamente gratis.

Se ti ho reso le idee più chiare, mi farebbe piacere se cliccassi +1 condividendo il post sui sociale. 🙂

 


Come tenere ordinata la posta elettronica (Outlook, Gmail)


Sei maniacale quando si tratta di organizzare il tuo spazio e le tue cose e vorresti tenere ordinata e pulita anche la tua posta elettronica.

Oggi ti spiegherò come tenere ordinata la posta elettronica organizzandola in cartelle e/o categorie come faccio sempre io per avere maggiore controllo sull’email in entrata e non dover cercare all’infinito tra tutte le email ricevute quando mi serve qualcosa di importante.

In questa guida parlerò dei due servizi di posta elettronica più famosi: Outlook (vecchio live, hotmail) di Windows e Gmail di Google.

Mettiti comodo e presta attenzione.

Organizzare la posta in cartelle e categorie

In entrambi i servizi di posta elettronica è possibile creare delle cartelle apposite dove spostare le email.

Per esempio: Hai un negozietto su eBay e quindi ricevi diversi messaggi da eBay. Cosa farai? Creerai una cartella apposita dove spostare tutte le email che arrivano da eBay così che saranno facilmente rintracciabili quando ti servirà riprenderle.

Questa è una pratica da attuare in ogni caso poiché puoi rintracciare i messaggi che ti servono senza dover fare troppe ricerche, anche perché molte volte la sola ricerca non basta a farti trovare un messaggio più vecchio di cui non ne ricordi il contenuto.

Creare cartelle e categorie nella posta elettronica di Outlook

Su Outlook (il vecchio live, hotmail) è semplicissimo creare una cartella. Basta seguire questi passaggi:

  • Accedi al servizio di posta;
  • Vai col puntatore del mouse su Posta in arrivo o direttamente su Cartelle nella barra laterale che si trova a sinistra;
  • Cliccaci su col pulsante destro del mouse;
  • Seleziona Crea nuova cartella (o Crea nuova sottocartella)

Vedrai apparire la tua nuova cartella. Potrai spostarla all’interno di un’altra semplicemente trascinandola dove preferisci tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse.

Da questo momento puoi selezionare le email che vuoi spostare e, con lo stesso procedimento su descritto, puoi trascinarle nelle cartelle da te desiderate oppure puoi utilizzare la funzione Sposta in, che trovi in alto nella barra degli strumenti, e scegliere la cartella nella quale spostare le email selezionate.

Con Outlook per affinare la ricerca delle email, puoi aggiungere una categoria alle tue email selezionandola tra quelle disponibili o creandone di nuove. Con questa funzione creerai vere e proprie cartelle che vedrai apparire sul pannello a sinistra in fondo, dopo tutte le cartelle. La cosa utile è che nel momento in cui dovrai effettuare una ricerca avanzata avrai la possibilità di selezionare la categoria e trovare subito quello che cerchi.

Per assegnare una categoria ad una email basta selezionare l’email desiderata e cliccare in alto sulla barra degli strumenti Categorie, selezionando quella più opportuna o creandone un nuova.

Per creare nuove categoria puoi procedere come segue:

  • Accedi al servizio di posta elettronica;
  • In alto a sinistra vicino al tuo nome, clicca sull’icona con l’ingranaggio;
  • Clicca su Gestisci categorie;
  • Nella sezione Categorie personali, clicca su Crea nuova categoria;
  • Digita il nome della tua nuova categoria e torna alla posta in arrivo.

Adesso puoi notare la nuova categoria sul pannello a sinistra subito sotto le cartelle. Puoi anche creare una categoria selezionando una email, cliccando su categorie (in alto), e poi su Nuova categoria.

Creare cartelle e categorie nella posta elettronica di Gmail

Su Gmail Google ha voluto semplificare l’organizzazione creando un solo strumento per la personalizzazione, ovvero le etichette che rappresentano sia le categorie che le cartelle in quanto fisicamente appaiono come cartelle dove poi puoi nidificare diverse categorie ma trattasi sempre di etichette. Diciamo che è una visione più dinamica dell’organizzazione della posta elettronica.

Anche qui il procedimento è molto semplice:

  • Accedi al tuo account di Gmail;
  • Clicca su Altro nel pannello a sinistra;
  • Nella sezione Categorie clicca su Crea nuova etichetta;

Adesso puoi spostare le email selezionate nella categoria preferita oppure puoi direttamente selezionare l’email e poi sulla barra degli strumenti in alto selezionare l’icona con l’etichetta per assegnarla all’email oppure cliccare su crea una nuova etichetta. Stesso procedimento puoi effettuarlo cliccando sull’icona con la cartella.

Organizzare la posta con regole e filtri

Hai creato finalmente le cartelle, adesso la tua posta è decisamente più ordinata, ma adesso vuoi spostare tutte le email anche quelle passate nelle cartelle appena create. Beh per questo nessun problema. Su Outlook trovi la funziona Sposta tutte le e-mail da… nella seziona Sposta in mentre su Gmail basta selezionare una email, poi cliccare su Altro (in altro nella barra degli strumenti) e poi su Filtra tutti i messaggi di questo tipo. Sullo schermo appariranno tutti messaggi ricevuti da quell’indirizzo email, li selezioni tutti e procedi a spostarli dove desideri.

Fin qui tutto ok. Ma per tutte le email che da adesso in poi arriveranno?

Puoi fare questo procedimento manualmente man mano che ti arrivano le email, sarà più semplice e immediato di quanto sembra. Ma se proprio vuoi automatizzare tutto puoi procedere creando filtri e regole specifiche.

Creare una regola su Outlook

Con Outlook il procedimento è molto semplice:

  • Selezioni l’email a cui vuoi dare una regola;
  • Clicchi col tasto destro del mouse sull’email;
  • Clicchi su Crea regola;
  • Scegli una condizione (solitamente Il mittente contiene);
  • Scegli una azione (quelle che dovrai usare di più sono Sposta in e Categorizza come)

Da questo momento in poi la regola appena creata entrerà in funzione e troverai tutta la tua posta pulita, ordinata e dinamica. Come hai sicuramente notato, tra le azioni e condizioni puoi scegliere diverse soluzioni, per esempio puoi utilizzare una parola chiave, puoi utilizzare la stessa categoria magari con una regola precedentemente creata e così via…

In genere la regola inizia a funzionare a partire dalla successiva email ricevuta.

Puoi anche creare le regole direttamente cliccando sull’icona con l’ingranaggio (che trovi in alto a destra accanto al tuo nome) e poi su Gestisci regole.

Creare un filtro su Gmail

Su Gmail non c’è un vero e proprio sistema di automatizzazione come su Outlook però sfruttando i filtri e le etichette è possibile fare la stessa cosa.

Il procedimento per etichettare automaticamente le email in entrata è il seguente:

  • Cliccare sull’icona con l’ingranaggio – che puoi trovare in alto a destra -;
  • Cliccare su Impostazioni;
  • Cliccare su Filtri;
  • Cliccare su Crea un nuovo filtro;
  • Inserire indirizzo email o parola chiave (puoi compilare anche gli altri campi a tua discrezione);
  • Cliccare su Crea filtro con questa ricerca;
  • Selezionare l’azione che vuoi adottare (puoi applicare una etichetta oppure selezionare una categoria);
  • Cliccare su Crea filtro (puoi spuntare anche la casella per applicare questi cambiamenti anche ai messaggi precedenti).

Perfetto. Ce l’hai fatta!

Adesso le email provenienti da un mittente specifico o che contengono una parola chiave da te determinata, saranno etichettate e ordinate nel migliore dei modi.

Conclusioni

Se hai seguito alla lettera questa guida, che tu sia un utente di Outlook o Gmail (oppure di entrambi come me), hai finalmente ordinato e automatizzato la tua casella di posta. Quindi niente più disordine, niente più una casella di posta confusionaria e disordinata dove per effettuare una semplice ricerca dovevi fare i salti mortali tra vecchie e stupide email tutte nella stessa cartella.

Se ti sono stato d’aiuto mi farebbe piacere se cliccassi su +1 condividendo il post sui social così da aiutare altri utenti che come te e me cercano l’ordine e la pulizia anche nella propria casella di posta elettronica.

Se invece non ti è chiaro qualcosa chiedimi pure aiuto tra i commenti… 😉