Tag Archives outlook


Come riconoscere email di spam, false e virus [GUIDA DEFINITIVA]


Arrivano a tutti, ecco come riconoscerle…

Hai notato sicuramente email molto strane che ti chiedono di modificare i dati al tuo conto, ti offrono un bonus sulla ricarica telefonica accedendo da un link, oppure email di un lontano parente che ti ha lasciato una cospicua eredità. Diffidate!
Oggi ti spiegherò come riconoscere una email veritiera da una falsa così da non incappare in virus e/o truffe (SPAM). Leggi tutto


Come tenere ordinata la posta elettronica (Outlook, Gmail)


Sei maniacale quando si tratta di organizzare il tuo spazio e le tue cose e vorresti tenere ordinata e pulita anche la tua posta elettronica.

Oggi ti spiegherò come tenere ordinata la posta elettronica organizzandola in cartelle e/o categorie come faccio sempre io per avere maggiore controllo sull’email in entrata e non dover cercare all’infinito tra tutte le email ricevute quando mi serve qualcosa di importante.

In questa guida parlerò dei due servizi di posta elettronica più famosi: Outlook (vecchio live, hotmail) di Windows e Gmail di Google.

Mettiti comodo e presta attenzione.

Organizzare la posta in cartelle e categorie

In entrambi i servizi di posta elettronica è possibile creare delle cartelle apposite dove spostare le email.

Per esempio: Hai un negozietto su eBay e quindi ricevi diversi messaggi da eBay. Cosa farai? Creerai una cartella apposita dove spostare tutte le email che arrivano da eBay così che saranno facilmente rintracciabili quando ti servirà riprenderle.

Questa è una pratica da attuare in ogni caso poiché puoi rintracciare i messaggi che ti servono senza dover fare troppe ricerche, anche perché molte volte la sola ricerca non basta a farti trovare un messaggio più vecchio di cui non ne ricordi il contenuto.

Creare cartelle e categorie nella posta elettronica di Outlook

Su Outlook (il vecchio live, hotmail) è semplicissimo creare una cartella. Basta seguire questi passaggi:

  • Accedi al servizio di posta;
  • Vai col puntatore del mouse su Posta in arrivo o direttamente su Cartelle nella barra laterale che si trova a sinistra;
  • Cliccaci su col pulsante destro del mouse;
  • Seleziona Crea nuova cartella (o Crea nuova sottocartella)

Vedrai apparire la tua nuova cartella. Potrai spostarla all’interno di un’altra semplicemente trascinandola dove preferisci tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse.

Da questo momento puoi selezionare le email che vuoi spostare e, con lo stesso procedimento su descritto, puoi trascinarle nelle cartelle da te desiderate oppure puoi utilizzare la funzione Sposta in, che trovi in alto nella barra degli strumenti, e scegliere la cartella nella quale spostare le email selezionate.

Con Outlook per affinare la ricerca delle email, puoi aggiungere una categoria alle tue email selezionandola tra quelle disponibili o creandone di nuove. Con questa funzione creerai vere e proprie cartelle che vedrai apparire sul pannello a sinistra in fondo, dopo tutte le cartelle. La cosa utile è che nel momento in cui dovrai effettuare una ricerca avanzata avrai la possibilità di selezionare la categoria e trovare subito quello che cerchi.

Per assegnare una categoria ad una email basta selezionare l’email desiderata e cliccare in alto sulla barra degli strumenti Categorie, selezionando quella più opportuna o creandone un nuova.

Per creare nuove categoria puoi procedere come segue:

  • Accedi al servizio di posta elettronica;
  • In alto a sinistra vicino al tuo nome, clicca sull’icona con l’ingranaggio;
  • Clicca su Gestisci categorie;
  • Nella sezione Categorie personali, clicca su Crea nuova categoria;
  • Digita il nome della tua nuova categoria e torna alla posta in arrivo.

Adesso puoi notare la nuova categoria sul pannello a sinistra subito sotto le cartelle. Puoi anche creare una categoria selezionando una email, cliccando su categorie (in alto), e poi su Nuova categoria.

Creare cartelle e categorie nella posta elettronica di Gmail

Su Gmail Google ha voluto semplificare l’organizzazione creando un solo strumento per la personalizzazione, ovvero le etichette che rappresentano sia le categorie che le cartelle in quanto fisicamente appaiono come cartelle dove poi puoi nidificare diverse categorie ma trattasi sempre di etichette. Diciamo che è una visione più dinamica dell’organizzazione della posta elettronica.

Anche qui il procedimento è molto semplice:

  • Accedi al tuo account di Gmail;
  • Clicca su Altro nel pannello a sinistra;
  • Nella sezione Categorie clicca su Crea nuova etichetta;

Adesso puoi spostare le email selezionate nella categoria preferita oppure puoi direttamente selezionare l’email e poi sulla barra degli strumenti in alto selezionare l’icona con l’etichetta per assegnarla all’email oppure cliccare su crea una nuova etichetta. Stesso procedimento puoi effettuarlo cliccando sull’icona con la cartella.

Organizzare la posta con regole e filtri

Hai creato finalmente le cartelle, adesso la tua posta è decisamente più ordinata, ma adesso vuoi spostare tutte le email anche quelle passate nelle cartelle appena create. Beh per questo nessun problema. Su Outlook trovi la funziona Sposta tutte le e-mail da… nella seziona Sposta in mentre su Gmail basta selezionare una email, poi cliccare su Altro (in altro nella barra degli strumenti) e poi su Filtra tutti i messaggi di questo tipo. Sullo schermo appariranno tutti messaggi ricevuti da quell’indirizzo email, li selezioni tutti e procedi a spostarli dove desideri.

Fin qui tutto ok. Ma per tutte le email che da adesso in poi arriveranno?

Puoi fare questo procedimento manualmente man mano che ti arrivano le email, sarà più semplice e immediato di quanto sembra. Ma se proprio vuoi automatizzare tutto puoi procedere creando filtri e regole specifiche.

Creare una regola su Outlook

Con Outlook il procedimento è molto semplice:

  • Selezioni l’email a cui vuoi dare una regola;
  • Clicchi col tasto destro del mouse sull’email;
  • Clicchi su Crea regola;
  • Scegli una condizione (solitamente Il mittente contiene);
  • Scegli una azione (quelle che dovrai usare di più sono Sposta in e Categorizza come)

Da questo momento in poi la regola appena creata entrerà in funzione e troverai tutta la tua posta pulita, ordinata e dinamica. Come hai sicuramente notato, tra le azioni e condizioni puoi scegliere diverse soluzioni, per esempio puoi utilizzare una parola chiave, puoi utilizzare la stessa categoria magari con una regola precedentemente creata e così via…

In genere la regola inizia a funzionare a partire dalla successiva email ricevuta.

Puoi anche creare le regole direttamente cliccando sull’icona con l’ingranaggio (che trovi in alto a destra accanto al tuo nome) e poi su Gestisci regole.

Creare un filtro su Gmail

Su Gmail non c’è un vero e proprio sistema di automatizzazione come su Outlook però sfruttando i filtri e le etichette è possibile fare la stessa cosa.

Il procedimento per etichettare automaticamente le email in entrata è il seguente:

  • Cliccare sull’icona con l’ingranaggio – che puoi trovare in alto a destra -;
  • Cliccare su Impostazioni;
  • Cliccare su Filtri;
  • Cliccare su Crea un nuovo filtro;
  • Inserire indirizzo email o parola chiave (puoi compilare anche gli altri campi a tua discrezione);
  • Cliccare su Crea filtro con questa ricerca;
  • Selezionare l’azione che vuoi adottare (puoi applicare una etichetta oppure selezionare una categoria);
  • Cliccare su Crea filtro (puoi spuntare anche la casella per applicare questi cambiamenti anche ai messaggi precedenti).

Perfetto. Ce l’hai fatta!

Adesso le email provenienti da un mittente specifico o che contengono una parola chiave da te determinata, saranno etichettate e ordinate nel migliore dei modi.

Conclusioni

Se hai seguito alla lettera questa guida, che tu sia un utente di Outlook o Gmail (oppure di entrambi come me), hai finalmente ordinato e automatizzato la tua casella di posta. Quindi niente più disordine, niente più una casella di posta confusionaria e disordinata dove per effettuare una semplice ricerca dovevi fare i salti mortali tra vecchie e stupide email tutte nella stessa cartella.

Se ti sono stato d’aiuto mi farebbe piacere se cliccassi su +1 condividendo il post sui social così da aiutare altri utenti che come te e me cercano l’ordine e la pulizia anche nella propria casella di posta elettronica.

Se invece non ti è chiaro qualcosa chiedimi pure aiuto tra i commenti… 😉

 


Come cancellarsi da una newsletter definitivamente


Come liberarsi di email indesiderate e cancellarsi da una newsletter per sempre…

Apriamo il nostro servizio di posta elettronica e troviamo una serie di email di spam e pubblicità non desiderate, oppure email che ci invitano a cliccare e modificare i nostri dati, o email dove ci dicono che abbiamo vinto dei soldi. Diffidate assolutamente! (Leggi la guida Come riconoscere email di spam, false e virus [GUIDA DEFINITIVA])
In questo breve articolo spiegherò come cancellarsi da una newsletter per sempre.

Abbiamo quindi bisogno di fare un po’ di pulizia perché non vogliamo che i nostri indirizzi email siano bombardati da email di pubblicità e newsletter di servizi – il più delle volte mai richiesti – alla quale non ci siamo mai registrati. Oppure semplicemente vogliamo bloccare i messaggi da un indirizzo email in particolare.

Oggi vi fornirò istruzioni pratiche su come fare una bella pulizia nelle nostre caselle di posta elettronica così da tenere sotto controllo tutti i messaggi in entrata. (Leggi anche la guida su Come tenere ordinata la posta elettronica (Outlook, Gmail))

Tutti i servizi di posta elettronica permettono di segnalare un messaggio come spam: quindi viene spostato nella cartella della posta indesiderata. Così facendo si elimina dalla posta in arrivo il messaggio ma non viene eliminato definitivamente, bensì arriveranno ancora email da quell’indirizzo che andranno però a finire direttamente nella posta indesiderata per poi essere eliminate automaticamente dopo alcuni giorni, con il rischio di aprirle per sbaglio e magari beccarci qualche virus.

Siccome non vogliamo che arrivino ancora email da parte di questo indirizzo seguiremo i passaggi sotto indicati.

unsubscribe newsletter stop

Per cancellare le email in entrata inviateci da un indirizzo email non desiderato e non da noi autorizzato, abbiamo 2 possibilità:

1. eliminare il nostro indirizzo email dalla mailing list della newsletter (qualora ci fossimo iscritti volontariamente, o qualcuno ci abbia iscritto a nostra insaputa);
2. bloccare tutti i messaggi in entrata dall’indirizzo email in questione dal quale non vogliamo più ricevere email (opzione possibile per outlook, live, hotmail) oppure filtrare i messaggi nella cartella spam (opzione possibile con tutti i servizi di posta elettronica).

Nel primo caso apriremo il messaggio scorrendo la pagina, e cercheremo (solitamente a fondo email) un link che ci permette di modificare le impostazioni di ricezione delle email per eliminare il nostro indirizzo dalla newsletter. Possiamo trovare le seguenti parole: “unubscribe”, “annullare sottoscrizione”, “disattiva newsletter”, “cancellarsi qui”, “cancella iscrizione), “modifica impostazioni email”, ecc…) sinonimi di questi termini e alle volte anche scritti in lingua inglese. Qualora non trovassimo nessuno delle suddette parole o frasi, specialmente nelle email inviateci da privati, procederemo direttamente col secondo passaggio. Certe volte dopo aver disattivato la ricezione delle email dall’indirizzo in questione, ci ritroviamo punto e a capo con un nulla di fatto; in tal caso procedere con il secondo passaggio.

Nel secondo caso procediamo come segue: selezioniamo il messaggio non desiderato, procediamo segnalandolo come spam (opzione possibile con tutti i servizi di posta elettronica). Andiamo nella posta indesiderata dove troveremo ancora il messaggio, lo riselezioniamo e questa volta clicchiamo su blocca (opzione possibile per outlook, live, hotmail). Comparirà un messaggio di conferma, clicchiamo su blocca tutto. Seguendo queste istruzioni pratiche non arriveranno mai più messaggi da quell’indirizzo email!

Una volta bloccato il primo mittente, seguiremo questo procedimento per tutti gli altri indirizzi dalla quale non riusciamo a disiscriverci o semplicemente non vogliamo più ricevere messaggi.

Se conoscete altri opzioni valide aggiungetele nei commenti. 😉